Stefano Puzzer: “manifestazione non preavvisata”. Via da Roma per un anno

di D.S., #Politica

Le grida delle Destre contro il Daspo a Puzzer non avrebbero ragioni di esistere se si fossero presi la briga di informarsi sui perché e i percome, ma si sa che la visibilità politica sul nulla per un decimale in più nei sondaggi, quando poi le elezioni vere si perdono, conta più di qualsiasi cosa.

Il camallo triestino Stefano Puzzer è infatti arrivato a Roma, posizionato un banchetto e protestato contro il Green Pass, e in breve tempo una folla di alcune centinaia di persone, tutte contrarie al Green Pass. Si sono assembrate attorno al banchetto. Sul posto erano presenti gli agenti della Digos e della Polizia scientifica per monitorare e riprendere tutte le fasi della manifestazione mentre Puzzer pare aspettasse il Papa e Draghi: tutti ai piedi del No vax devono stare.

Puzzer, scrive l’Adnkronos, sarà quindi denunciato per manifestazione non preavvisata mentre sono in corso ulteriori analisi per verificare se ci sono situazioni penalmente rilevabili di altre persone. Denuncia e foglio di via per la manifestazione No Green Pass non preavvisata nella Capitale. Non potrà rientrare a Roma per un anno.

Dunque, contrariamente a quanto affermato da Meloni e dalle sue Destrenon è vero che il Daspo e immotivato: il motivo c’è. Che poi vogliano discutere di libertà di manifestare – toccherebbe chiedere informazioni al figlio allora quindicenne di Selvaggia Lucarelli, fatto identificare per avere fatto una domanda all’allora ministro dell’Interno e messo alla gogna via social – si discuta pure. Ma che le decisioni siano immotivate è una panzana.

 

(3 novembre 2021)

©gaiaitaia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,826FansMi piace
2,399FollowerSegui
131IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: