Fratelli d’Italia: “In 10 anni solo cento gay aggrediti, non è un’emergenza. Sono i migranti che portano odio”

0
340

di Paolo M. Minciotti, #LGBTIQA+

Fratelli d’Italia e i suoi esponenti non si fanno mancare nulla nella regione nella quale consiglieri regionali cantano alla radio Faccetta Nera e il 25 aprile celebrano i caduti nazisti, anziché quelli italiani.

Quello che mancava era il consigliere comunale di Vicenza di Fratelli d’Italia Nicolò Naclerio che parlando del Ddl Zan ha dichiarato: “Un centinaio di gay aggrediti negli ultimi dieci anni, non è un’emergenza. La sinistra li tratta come se fossero una specie in via d’estinzione. Sono i migranti che portano odio”.

Non c’è granché da commentare se non che Meloni era impegnata a gridare via microfono “Io urlo più di voi” a Torino, dove è stata durissimamente contestata e quando si ha qualcosa di così importante da urlare al popolo, come la forza delle proprie corde vocali, finché durano, non si ha certo il tempo di occuparsi dei diritti di tutti.

La replica dell’opposizione, però, è stata lapidaria: “Questa è Fratelli d’Italia, estrema destra“.

 

(25 settembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui