Oltre 11mila presenze per il ritorno della notte bianca dell’arte di Venezia

di Redazione, #Venezia

Più di 11mila persone protagoniste degli oltre cento eventi diffusi in centro storico per la decima edizione di “Art Night”, che festeggia nel 2021 il suo decimo anno. Tutte esaurite le prenotazioni messe a disposizione dall’organizzazione per il ritorno dal vivo e in sicurezza della manifestazione, fermata lo scorso anno dalla pandemia da Covid-19. La rassegna è organizzata dall’Università Ca’ Foscari in collaborazione con il Comune e con il patrocinio della Regione Veneto. Ha aperto i battenti nel pomeriggio di oggi, sabato 2 ottobre, dal Cortile di Ca’ Foscari, con i saluti di Antonio Marcomini, Prorettore Vicario dell’Università Ca’ Foscari, Silvia Burini, Direzione scientifica di Art Night Venezia e Angela Bianco, Coordinamento di Art Night Venezia.

Nel cartellone di Art Night, in programma fino a notte fonda, una serie di mostre, performance teatrali, laboratori, giochi a squadre, concerti e molto altro. La manifestazione rientra nel calendario ufficiale di Venezia 1600 e ha ospitato più eventi che hanno omaggiato l’anniversario della città. Tra questi la video installazione “Venezia 3021”, una simulazione virtuale di una Venezia del futuro, partita da un’idea di Silvia Burini, direttrice scientifica della manifestazione. Alla proiezione di questa sera, nel cortile di Ca’ Foscari, è intervenuta in rappresentanza dell’Amministrazione comunale l’assessore all’Università.

“Venezia 3021” è stata realizzata da uno studio di computer grafica bolognese. Si tratta di un cortometraggio della durata di 5 minuti che sintetizza i ‘primi’ 1600 anni del capoluogo lagunare riproponendo, con la tecnica usata per gli effetti speciali del cinema, circa 1000 immagini tra dipinti, fotografie e frame cinematografici, oltre a simulare virtualmente la Venezia del futuro, dell’anno 3021. La video installazione è accompagnata da una pubblicazione a tiratura limitata e un’app per la realtà aumentata utile a completare l’esperienza di realtà virtuale.

Altro omaggio alla bellezza di Venezia è stato “Through”, installazione del Comitato per la Salvaguardia dell’Arte delle Perle di Vetro Veneziane che ha voluto rappresentare il cammino dell’Arte delle Perle e valorizzare la comunità di perlai, perlaie, impiraresse e infilatori veneziani, proclamati dall’Unesco, Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Legato ai 1600 anni della città è anche “The Game of Venice 421-2021”, un gioco storico narrativo a squadre che ha ripercorso la storia di Venezia attraverso i numeri e una lettera, prendendo ispirazione dal libro “Venezia in numeri, una storia millenaria” di Alberto Toso Fei.

Art Night è da tempo entrata nel calendario ufficiale delle Notti dell’arte europee e quest’anno si è arricchita di un collegamento in diretta con la Nuit Blanche di Parigi, in programma in contemporanea nella capitale francese. Una iniziativa realizzata grazie al contributo di Fondazione di Venezia. Per questa decima edizione, Art Night ha visto il supporto di una quindicina di partner, tra istituzionali e privati, che hanno contribuito alla realizzazione della rassegna.
(2 ottobre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,635FansMi piace
2,382FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: