“Un’Evidenza Fantascientifica” a Venezia, dal 14 maggio – 17 ottobre 2021

di Redazione, #Venezia

Per il terzo atto del programma di ricerca legato al Fondo Luigi Ghirri un progetto che mette a confronto fotografia, pittura e poesia offrendo una nuova occasione di valorizzazione tra i linguaggi dell’arte.

Il dialogo è a tre: un artista visivo come Giuseppe Caccavale e un grande poeta come Andrea Zanzotto si confrontano con le opere di Luigi Ghirri sul grande tema del paesaggio, fil rouge che lega tutti gli atti del Fondo. L’obiettivo è comporre un paesaggio inedito tanto irriconoscibile e trasfigurato da sembrare il paesaggio di un altro mondo, fantascientifico appunto.

Per l’occasione è stato chiesto all’artista Giuseppe Caccavale di creare una grandiosa installazione a parete nel Portego antico della Biblioteca della Querini Stampalia, il “Murale di carta”: un immenso e arioso acquerello che riveste le pareti della grande sala. Il risultato è un inedito paesaggio variegato e ultramondano in cui l’artista combina figure, disegni, colori e parole.

 

UN’EVIDENZA FANTASCIENTIFICA
Luigi Ghirri, Andrea Zanzotto, Giuseppe Caccavale
a cura di Chiara Bertola e Andrea Cortellessa
14 maggio – 17 ottobre 2021

 

 

(10 maggio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riprorudzione vietata

 





 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,635FansMi piace
2,367FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: