O della “trista” storia del segretario leghista che querelò per “mazziare” e finì “mazziato”

di Redazione, #Lopinione

E’ una donna tutta d’un pezzo Ilaria Cucchi che ne ha viste di tutti i colori, sulla propria pelle, che è – purtroppo – ancora l’unicia maniera per diventare così forti da non avere paura di nulla. Così dopo che il segretario leghista aveva in qualche modo infierito sulle spoglie del fratello Stefano Cucchi, dopo una sentenza di condanna per omicidio preterintenzionale, la storia è purtroppo nota ed è altrettanto noto che in un paese civile cose così non dovrebbero succedere, aveva commentato “Questo testimonia che la droga fa male sempre e comunque”.

La reazione di Ilaria Cucchi era stata quella di una leonessa che difende i suoi piccoli definendo Salvini uno “uno sciacallo (…) fuori dal mondo e di parlare evidentemente ancora sotto gli effetti del Mojito”. Salvini aveva querelato Ilaria Cucchi, sentendosi offeso, e ritenendo che Ilaria Cucchi avesse “voluto sminuire le risorse cognitive come uno che non capisce, che vive su un altro pianeta, che consuma cocktail e che dovrebbe occuparsi dei suoi processi”.

 

Il 14 novembre 2019 la Corte d’Assise di Roma ha condannato a 12 anni i Carabinieri imputati di omicidio…

Pubblicato da Ilaria Cucchi su Domenica 14 marzo 2021

 

 

Ricorderete la sentenza del 14 novembre 2019 della Corte d’Assise di Roma che condannò a 12 anni i Carabinieri imputati di omicidio preterintenzionale ai danni di Stefano Cucchi, dieci anni dopo la sua morte.

Ma il Tribunale di Milano ha dato torto al segretario leghista, ritenendo – scrive Ilaria Cucchi dalla sua pagina Facebook, “che le mie espressioni, sicuramente molto forti, fossero tuttavia giustificate e “pertinenti” al contesto. Insomma il Giudice ha ritenuto che io ho esercitato in maniera più che legittima il mio diritto di critica. Il Senatore Matteo Salvini se ne faccia una ragione”.

La querela di Salvini contro Ilaria Cucchi è stata così archiviata dal Tribunale di Milano.

 

(17 marzo 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,635FansMi piace
2,382FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: