L’Iran toglie Ahmadreza Djalali dall’isolamento dopo 140 giorni. Si teme per la sua vita

di Redazione, #Iran

Questo quotidiano segue fin dalla sua nascita le vicende degli abusi dei diritti umani nella sanguinaria teocrazia iraniana e la vicenda, tristissima e crudele, messa in scena dagli Ayatollah per ragioni interne, di pura propaganda, ai danni dello scienziato irano-svedese Ahmadraza Djalali ha oggi avuto una sua prima novità. L’uscita di Djalali dall’isolamento, ingiustificato, dopo 140 giorni. L’uomo è stato condannato a morte senza ragione, accusato di reati che non ha commesso.

L’accusa, mai provata, è quella di spionaggio a favore dell’odiato nemico di stato, Israele, e l’uscita di Djalalib dall’isolamento fa temere che la sua esecuzioni sia più vicina.

 

(15 aprile 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 




Altri Articoli

Seguiteci

4,509FansMi piace
2,391FollowerSegui
115IscrittiIscriviti
Pubblicità

Ultime copertine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: